Azzurra torna a casa

AZZURRA

MESAGNE (BR) – Buone notizie per Azzurra, una delle cinque studentesse ferite nell’attentato di Brindisi. Dopo un lungo calvario, la giovane mesagnese, sarà dimessa. In mattinata lascerà il ‘Perrino’ e potrà tornare finalmente a casa. Azzurra ha rischiato la vita. Gravi infatti le ferite che l’hanno costretta al ricovero, in prognosi riservata per lungo tempo. Una volta stabilizzate le sue condizioni, la studentessa è anche riuscita a sostenere gli esami di qualifica per accedere al quarto anno superiore, superandoli i con il massimo dei voti.

La strada della ripresa è ancora lunga, tanto che non si sa se a settembre potrà riprendere a frequentare normalmente le lezioni al Morvillo Falcone. All’orizzonte si profilerebbero altri interventi chirurgici.

Fra pochi giorni tornerà a Mesagne anche Veronica, attualmente ricoverata a Pisa. Lunedì prossimo il medico legale nominato dalla compagnia assicurativa della scuola, Antonio Carusi, inizierà le visite mediche per accertare le condizioni fisiche delle ragazze, così da poter stabilire l’ammontare dei danni da risarcire. Stesso iter sarà seguito dalla Asl per la ripartizione dei 200 mila euro stanziati dalla Regione Puglia. I primi 10 mila sono già stati liquidati.