I consigli di Rizzo: “Ripartirei da Giaco, Di Michele e… Cheva”

LECCE – Slitta, con grande probabilità, a lunedì il giorno in cui avrà inizio ufficialmente la nuova era Tesoro per il Lecce, con la conferenza stampa di presentazione del nuovo organigramma. 
In queste ore, intanto, si lavora per capire intorno a quali giocatori della vecchia guardia e non, costruire la squadra.

Su questo ha un’idea ben precisa l’ex tecnico giallorosso Roberto Rizzo, alle ultime ore di vacanza nel Salento prima della partenza in ritiro con il Genoa di De Canio. “Il consiglio che darei ai nuovi proprietari è di tenere la vecchia guardia, che nei momenti delicati ha sempre dimostrato grande attaccamento e affidabilità. Penso a Giacomazzi e Di Michele, ma non sottovaluterei nemmeno un ritorno di Chevanton. Sarebbe in grado di ridare entusiasmo all’ambiente, oltre al valore intrinseco del calciatore”.

Un ritorno che infiammerebbe la piazza dopo giorni non semplici, che Rizzo – da tifosissimo, nonché ex calciatore e tecnico – spera diventino solo brutti ricordi con l’inizio di questa nuova avventura. “Mi auguro che tutto finisca per il meglio e che questa nuova proprietà riporti un po’ di ottimismo dopo questi mesi bui per tutti i leccesi. La vicenda del calcioscommesse ha scosso tutti, spero si concluda tutto in maniera positiva”.

Passata l’emozione, un ricordo va all’ultimo mese di campionato, che avrà provato non poco il suo self-control. “Sono stati giorni molto difficili per me, sapendo che la salvezza del Genoa avrebbe comportato la retrocessione del Lecce. Non credo, alla fine dei conti, che sia stato il Genoa a condannare i giallorossi. Sono stati fatti degli errori, soprattutto all’inizio della stagione”.

di Raffaele Pappadà

 

1 Commento

  1. gente come i tesoro non hanno bisogno dei suoi consigli,se li porti a genova!adesso bisogna solo ripartire e non pensare piu’ al passato

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*