Aggredisce la mamma per denaro, 16enne in manette per tentata estorsione

Carabinieri_Auto

NARDO’ (LE) – Una vera e propria furia, la stanza messa a soqquadro ed una sedia brandita a mò di bastone per minacciare la madre, tutto questo dopo che la donna gli ha negato il denaro.

16 anni appena, ma l’aggressività di un uomo avvezzo a situazioni del genere: è successo a Nardò dove il minorenne è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentata estorsione.

All’origine di tutto, la richiesta da parte del ragazzo, di 250 euro destinati, pare, all’acquisto di droga. Una pretesa non nuova. Da tempo, stando a quanto denunciato dalla madre, esasperata dalla situazione, il ragazzino avrebbe assunto comportamenti aggressivi accompagnati da continue richieste di denaro. In alcuni casi avrebbe anche sottratto gioielli e ori, pur di assicurarsi la dose giornaliera.

Il culmine è stato raggiunto nelle scorse ore. Il copione sempre lo stesso: la pretesa di soldi, il rifiuto della donna costretta poi a subirne le conseguenze.

A porre fine al suo incubo, sono stati i carabinieri. Una volta avvisati dalla vittima, i militari sono intervenuti ammanettando il 16enne, rintracciato in casa di un amico.

Dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso il Centro di Prima Accoglienza di Monteroni.

 di Mariella  Tamborrino