Violentava la figlia della compagna: i carabinieri lo arrestano nel letto della 15enne

cella

S.PIETRO VERNOTICO (BR) – Era ancora nel letto della ragazzina, quando i carabinieri hanno fatto irruzione nell’abitazione e lo hanno fermato. Finisce così una brutta storia di violenza sessuale nei confronti di una 15enne di San Pietro Vernotico, in manette un operaio  di 39 anni del posto colto in flagranza di reato dai militari dell’arma.

La torbida vicenda di violenza raccontata dalla stessa ragazzina che mesi fa, aveva confidato ad alcuni amici le particolari attenzioni riservategli dal compagno della madre. Il convivente della donna, secondo quanto accertato dagli investigatori, attendeva che la madre della giovane uscisse per andare a lavorare per poi abusare della 15enne.

Tutto questo sarebbe durato per 3 anni, sino a quando la ragazzina, come dicevamo, ha avuto il coraggio di raccontare la sua sofferenza prima agli amici e poi alla sua stessa mamma che immediatamente si è rivolta ai carabinieri. Da qui le indagini che hanno portato questa mattina  all’arresto in flagranza di reato dell’uomo. Il 39enne alla vista dei militari non ha opposto resistenza e nè ha potuto negare quanto stava per accadere. L’attività investigativa era partita 5 giorni fa e su disposizione del Pm Pierpaolo Montinaro oggi sono scattate le manette.

Ora l’uomo si trova in stato di isolamento nel carcere di Brindisi in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. Nel frattempo i militari dell’arma proseguono nelle indagini al fine di accertare la tipologia degli episodi di violenza precedenti, tutti avvenuti quando la madre della 15 enne , ignara di quanto accadeva era furoi casa.

di Lucia Pezzuto