Ormeggi a ridosso della costa, in zona proibita: multe salate per 5 diportisti

guardia costiera

OTRANTO (LE) – Pugno di ferro, da parte della Guardia costiera di Otranto, nei confronti di diportisti poco attenti alle ordinanze balneariE lo dimostra l’ultima operazione, portata a termine lungo il litorale idruntino dove, nelle scorse ore, sono scattate multe e sanzioni nei confronti di 5 persone.

Una motovedetta dell’ufficio circondariale marittimo, nel corso di un giro perlustrativo,  ha scoperto  all’altezza di Sant’Emiliano, due imbarcazioni lunghe 10 metri e tre da diporto ormeggiate a pochi metri dalla riva, in piena area dove vige il divieto di ancoraggio.

Non solo, sembra che la zona in questione sia anche un sito, per così dire ‘sensibile’, considerando che proprio su quei fondali giace una nave militare della seconda Guerra Mondiale con a bordo ancora delle munizioni.

Proprio per la pericolosità dell’area, esiste un’apposita ordinanza balneare che dopo un intervento dei militari del nucleo ‘servizio difesa antimezzi insidiosi’ della Marina militare di Taranto, ha prodotto un assoluto divieto di navigazione, balneazione e pesca in un raggio di 200 metri dall’isolotto di Sant’Emiliano.

di Mariella Tamborrino