L’impresa di un disabile: 20 ore sott’acqua

Paolo-de-Vizzi-

SANTA CATERINA (LE) – Dal 30 giugno alle ore 16.00 fino alle ore 12.00 del 1 luglio Paolo De Vizzi ad una profondità di 9 metri, ha segnato il record di immersione per diversamente abili. Ben 20 ore di immersione al largo del fantastico trasparente bellissimo mare di S. Caterina di Nardò.

La volontà di ferro di Paolo e il lavoro di un team insuperabile, ha fatto raggiungere il risultato promesso – commenta il Centro studi ‘Don Milani’ – realizzato anche grazie al coordinamento e alla grande esperienza di Andrea Costantini responsabile del Diving Club di S. Caterina, il supporto di equipè medica coordinata dal dottor Giuseppe De Donatis e di tanti amici sub, è stata una prova organizzativa d’alto livello a conferma che con il mare, non si scherza mai.

A dare il senso dell’avventura, sono bastate quelle poche parole all’uscita, di Paolo: “… in mare non ci sono barriere”.