Caldo: l’anticiclone africano è arrivato nel Salento

caldo

Dal nome avremmo dovuto capirlo. ‘Caronte’ non ci doveva traghettare verso l’estate, ma verso il caldo infernale. L’anticiclone africano è arrivato nel Salento e si sente. E non intende allontanarsi. Il caldo torrido che farà schizzare la colonnina di mercurio fino ai 38° ma che a causa dell’umidità che porta con sé  ci farà percepire oltre 40°,  è destinato a rimanere per tutta la settimana. E le brutte notizie non sono finite. Dopo Caronte, sarà un altro anticiclone, dal nome ancora sconosciuto, a farci boccheggiare..

Ancora una volta ricordarsi le precauzioni del caso: non esporsi al sole nelle ore più calde della giornata – dalle 11 alle 18 – rinfrescarsi e rinfrescare gli ambienti frequentemente, ma non abbassare troppo la temperatura dei condizionatori, bere due litri di acqua anche in assenza di stimolo della sete,  mangiare frutta e verdura fresca evitando cibi pesanti e alcolici. Prestare molta attenzione a bambini e anziani e accertarsi che anche i nostri amici a 4 zampe abbiano sempre acqua a portata di muso.

Precauzioni da seguire necessariamente almeno finché gli anticicloni africani si alterneranno non dandoci tregua. L’unico nome amico è quello delle Azzorre che porta caldo, ma moderato e senza afa.

di Mari Tota