Attentato Sindaco S.Donato, indagini serrate e solidarietà a metà

auto incendiata

S.DONATO DI LECCE – Continuano le indagini dei carabinieri della stazione di San Cesario e della Compagnia di Lecce sull’attentato incendiario al Sindaco di San Donato Ezio Conte, al quale hanno incendiato un’auto parcheggiata proprio di fronte a casa.

Qualcuno ha infranto il vetro del finestrino dal lato del guidatore ed ha gettato nell’abitacolo una bottiglia incendiaria che, in pochi secondi, ha completamente carbonizzato gli interni.

L’auto, una Fiat 500 nuovo modello, è della figlia del Sindaco. Non è la prima volta che l’Amministrazione di Conte è bersaglio di malintenzionati. Solo un anno fa,  fu distrutto il Palazzetto dello sport. Ma  lui ha detto chiaramente che non si lascia intimorire da gesti vili e infami come questo.

Ringrazia per la solidarietà che gli è stata espressa da tutti i vertici del Centrodestra e dai suoi Consiglieri comunali, oltre che dalla vice Presidente della Regione Loredana Capone, “Ma – sottolinea – dell’opposizione comunale,  solo il Consigliere Rosario Verri mi ha manifestato la sua vicinanza”.

 di Raffaella Meo