Buco da 700mila euro, ai domiciliari imprenditore

guardia di finanza

UGGIANO LA CHIESA (LE) – È  agli arresti domiciliari con l’accusa di bancarotta fraudolenta un imprenditore di Uggiano la Chiesa sulla cui attività si sono concentrate le indagini della guardia di finanza di Otranto. L’arresto è avvenuto venerdì mattina a conclusione di una serie di verifiche che hanno accertato come l’uomo avesse occultato merce per ben 700 mila Euro.

L’uomo, M. E. E. le sue iniziali, 59 anni, è il rappresentante legale di una società dichiarata fallita nel 2010. La ditta si occupava della vendita al dettaglio di ceramiche, prodotti per l’edilizia, impianti idrici, termici e igienico sanitari.

Secondo quanto accertato dai finanzieri, prima di dichiarare il fallimento della società l’uomo avrebbe acquistato merce per 700 mila euro senza però pagarla ai fornitori. Merce fatta sparire, probabilmente rivenduta in nero , della quale non c era alcuna traccia al momento dell’arrivo del curatore fallimentare nell’azienda che ha sede a Poggiardo.

L’imprenditore dovrà ora rispondere di bancarotta fraudolenta con l’aggravante  di aver commesso più fatti illeciti dello stesso genere e di aver causato un danno patrimoniale rilevante

di Mariella Costantini