10 occhi elettronici per sorvegliare Sant’Elia e il Morvillo Falcone

BRINDISI – In arrivo altri 10 occhi elettronici a Brindisi . Approvato  dal Ministero dell’Interno il finanziamento per l’ampliamento del sistema di videosorveglianza in città. 134mila euro per istallare nuove telecamere tra il quartiere Sant’Elia, zona Tribunale e quartiere Sant’Angelo con particolare attenzione a via Galati dove lo scorso 19 maggio è esploso l’ordigno dinnanzi all’Istituto Morvillo che ha provocato la morte di Melissa Bassi e il ferimento delle sue compagne.

Ed è proprio questo terribile attentato che ha consentito al Comune di Brindisi di ottenere una corsia preferenziale per l’approvazione del progetto chiamato “Sistema di videosorveglianza – obiettivo convergenza 2007-2013” inserito nel programma sicurezza Pon.

Il progetto presentato solo alcune settimane fa ha ottenuto così il parere favorevole da parte del Ministero in tempo record. Ora una volta che l’amministrazione riceverà i fondi già entro il mese di luglio si potrà pubblicare il bando di gara per l’esecuzione dei lavori. A settembre quindi  l’istallazione delle 10 telecamere che si andrebbero ad aggiungere alle 51 già presenti nella città. Occhi elettronici tutti funzionanti assicura l’amministrazione che consentono di monitorare il territorio e dare così un grosso aiuto alle forze dell’ordine impegnate h24 a garantire la sicurezza in città.

di Lucia Pezzuto