Brindisi e Taranto un’unica Provincia?

presidenti province

BRINDISI – E’  proprio il caso di dire che qualcuno non ha le idee chiare, dopo l’abolizione, poi la riduzione del Consiglieri ed ancora lo svuotamento dei poteri, ora si pensa all’accorpamento tra quella più piccole. Stiamo parlando della Province. In questi giorni al vaglio del governo infatti l’ipotesi di accorpare le Province con meno abitanti, concentrando in un solo ente i poteri  anche degli enti di secondo grado.

Se questo provvedimento dovesse essere adottato cosa accadrà nel Salento? Per quanto riguarda la Provincia di Lecce questa non dovrebbe subire variazioni perchè conta già 800 mila abitanti, mentre si prevede l’unione tra le due Province di Brindisi e Taranto, che diventerebbe un’unica Provincia, visto che Taranto è abitata da circa 580 mila persone, e Brindisi da 420 mila.

Una super Provincia che vedrebbe concentrarsi la gestione di  diversi poteri che ora sono a capo a enti di secondo grado. Se questo provvedimento dovesse passare andrebbe a modificare la parte della legge salva Italia che sarebbe entrata in vigore il 31 dicembre prossimo dove si prevede  invece lo svuotamento delle Province. Questo argomento sarà trattato  al congresso dell’Upi, Unione Province Italiane,  il 26 e 27 giugno prossimi a Roma. Ma cosa ne pensano gli attuali presidenti di Provincia? Per il tarantino Florido sarebbe necessario una rimodulazione della norma vigente: “Una super Provincia – dice Florido – se non cambia la norma vigente non sarebbe altro che un nuovo carrozzone”.

Di parere opposto il brindisino Ferrarese: “Si tratta di una scelta saggia, da me già condivisa in quanto l’avevo proposta all’upi. Una super Provincia permetterebbe al territorio di essere più forte”.

Insomma questa una nuova ipotesi che per essere attuato ha bisogno di una nuova legge. Ma visto come a Roma si cambia idea da un momento all’altro sino a dicembre prossimo tutto può ancora variare.

di Lucia Portolano