Mistero a Leverano: fucilate contro un laboratorio artigianale

carab

LEVERANO (LE) – Due colpi di fucile, espolosi poco prima della mezzanotte. Mistero a Leverano, dove la tranquillità della domenica sera è stata sconvolta da un gesto a cui i carabinieri stanno cercando di dare una giusta connotazione.

Nel mirino è finita un’officina artigiana in via Friuli, zona periferica del paese.

Le fucilate sono state indirizzate contro la saracinesca del laboratorio, di proprietà di Fabrizio Caliandro, 41enne del posto.

Le esplosioni hanno danneggiato la vetrata e la struttura metallica della porta. A quell’ora l’officina era deserta, nessuna persona è quindi rimasta coinvolta. Resta da chiarire  il movente del gesto.

Dopo un primo sopralluogo, i carabinieri del Norm di Campi, insieme ai colleghi della locale stazione, hanno avviato specifiche indagini, raccogliendo anche le dichiarazioni della vittima.

L’uomo avrebbe asserito di non aver mai ricevuto minacce o rishieste di alcun tipo, eppure  il gesto, ha tutto il sapore di un avvertimento.