Domenica di incendi in tutta la provincia, a S.Cataldo evacuate alcune abitazioni

incendio

SAN CATALDO (LE) – Domenica di fuoco a San Cataldo, dove un incendio di vaste proporzioni, scoppiato poco prima di mezzogiorno, ha incenerito una vasta area tra pineta e bassa macchia mediterranea, in località Macchie, nei pressi di Villaggio Adriatico, ad una quindicina di km da Lecce. Alcuni residenti nelle vicinanze sono stati messi in allerta per una eventuale evacuazione. Per molti il pericolo è stato scongiurato, ma a scopo cautelativo, alcune persone hanno dovuto abbandonare la loro abitazione. Nessun rischio, invece, per il vicino villaggio.

L’imponente rogo, alimentato dal forte vento di tramontana, è avanzato in pochi minuti, elevando al cielo un’enorme nube di fumo. I primi ad accorrere, dopo l’allarme lanciato al 115, sono stati i vigili del fuoco del Comando provinciale, intervenuti con diverse squadre, seguiti da Corpo forestale dello Stato e Protezione civile.

Per diverse ore, i caschi rossi hanno lottato contro le fiamme, ma per domarle del tutto sono dovuti intervenire anche due mezzi aerei, due ‘Fire boss’, chiamati a dare manforte alle squadre terrestri ed un elicottero della Marina Militare.

L’area interessata dall’incendio è molto estesa e solo dopo il sopralluogo si potrà avere contezza di quanti ettari siano stati distrutti dalle fiamme, che hanno ridotto in cenere alberi di pino, bassa macchia e sterpaglie.

Ed è stata una giornata di incendi in tutta la provincia di Lecce: decine e decine, infatti, gli interventi dei vigili del fuoco, intervenuti con tutti i mezzi a disposizione, dal versante adriatico a quello ionico.