Casa in fiamme, anziano salvo per miracolo

pompierifiamme

LECCE – Ha rischiato la vita, ha rischiato di morire carbonizzato nella propria abitazione avvolta dalle fiamme in piena notte.

Aldo Calò, 92 anni ed una tempra da ragazzino, una volta circondato dalle fiamme e dal fumo, non si è perso d’animo ed ha avvertito i vigili del fuoco che hanno immediatamente raggiunto la sua abitazione, in via Quinto Mario Corrado, zona periferica di Lecce, dove dopo alcune ore di lavoro, hanno riportato la situazione alla norma.

I danni sono ingenti, tanto che l’appartamento è stato al momento dichiarato inagibile, ma l’anziano si è salvato riuscendo per tempo a raggiungere la porta d’ingresso e a mettersi al sicuro in strada.

La natura dell’incendio è accidentale, su questo non ci sono dubbi. Il sopralluogo eseguito dai vigili del fuoco non lascia spazio a perplessità di alcun tipo. Non è escluso che la scintilla sia partita da una vecchia lampada, le fiamme poi si sarebbero propagate con facilità dalla stanza da letto al resto della casa.

La scia di fuoco si sarebbe via via alimentata anche per la presenza di numerosi oggetti accatastati nell’abitazione. L’anziano proprietario, sorpreso nel sonno dall’incendio, avrebbe tentato di estinguerlo da solo, ma la situazione è precipitata nel volgere di pochi minuti.

Tempestivo e decisivo l’intervento di due squadre di vigili. Le immagini, fornite dal centro documentale dei vigili del fuoco di Lecce, non hanno bisogno di ulteriori commenti.