Atteso sotto casa e rapinato. Paura a Trepuzzi

SONY DSC

TREPUZZI (LE) – I banditi hanno atteso che rincasasse e, sotto la minaccia di un fucile, lo hanno costretto ad entrare nella sua abitazione da dove sono riusciti a fuggire con un orologio e circa 500 euro.

È stata una notte di paura per un uomo di Trepuzzi che, intorno alle 2 di notte, è stato avvicinato e rapinato da due malviventi.

I banditi erano incappucciati, mentre uno era armato di fucile a canne mozze. Hanno sorpreso la vittima mentre rientrava in casa. Forti dell’arma, gli hanno intimato di aprire la porta d’ingresso. Una volta nell’appartamento, che sorge in una strada isolata, tra Trepuzzi e Squinzano, i due rapinatori sono andati alla ricerca di qualcosa di prezioso da rubare.

Dopo avere racimolato un orologio e 500 euro, i due si sono dileguati, facendo perdere le loro tracce. È probabile che avessero qualche mezzo nelle vicinanze per guadagnare una più rapida via di fuga. Lanciato l’allarme al 112, sul posto sono accorsi i carabinieri della Compagnia di Campi Salentina per le indagini.

48 ore prima, stessa sorte era capitata ad una coppia di ristoratori di Casarano titolari della sala ricevimenti “Il sorriso”. Rientrati a casa dopo il lavoro, sono stati aggrediti e rapinati dell’incasso della serata, circa 2500 euro che due banditi, armati di pistola, hanno costretto con la forza a mettere nelle loro mani.