Falso allarme bomba a scuola, è stata una professoressa

scuola

ORIA (BR) – Una storia che ha dell’incredibile , sarebbe stata una professoressa della stessa scuola media Enrico Fermi di Oria a scatenare il panico nell’istituto con una telefonata anonima che annunciava la presenza di una bomba nascosta tra le aule. Voglia di vacanza anticipata , una burla chissà certo è che lo scherzo di cattivo gusto non è piaciuto davvero a nessuno. La donna che ha negato anche davanti all’evindenza,  è stata intercettata dai carabinieri di Francavilla Fontana attraverso il numero del suo stesso telefonino con il quale ha fatto la chiamata al 112 , poco prima del suono della campanella intorno alle 8 del mattino. La docente, neppure tanto furba non ha nascosto il numero identificativo, nè alterato il tono della voce facendo scattare l’allarme .

Immediato l’intervento dei militari della locale stazione che, coadiuvati dai carabinieri del NORM della Compagnia di Francavilla Fontana e della CIO di Bari, che hanno effettuato, per circa due ore, controlli e verifiche all’interno dell’edificio scoprendo alla fine che si era trattato di un terribile scherso. Così i militari hanno acquisito i tabulati telefonici e sono risaliti al numero di cellulare.

La donna identificata dagli investigatori una volta raggiunta aveva ancora con se il telefonino , per po’ la docente ha provato a negare poi i carabinieri hanno fatto squillare il cellulare che si trovava nella borsa , alla donna non è rimasto che ammettere l’evidenza. Le motivazioni del gesto al momento non si conoscono , di sicuro dopo quello che è accaduto all’Istituto Superiore Morvillo Falcone di Brindisi non è escluso che qualcuno possa soffrire di mitomania . Ora la donna è stata denunciata per procurato allarme.

di Lucia Pezzuto

Commenti

  1. elle scrive:

    come me la immagino questa prof.? Sarà una tipa spiritosa, amicissima di tutti, una di quelle che appena arrivano si ambientano fin troppo bene?Sarà una che scherza alle spalle degli altri, che prende in giro la gente per bene ?è una viziata dalla vita che pensa di potersi permettere quello che le gira? come ce la dobbiamo immaginare questa prof a cui le famiglie affidano i figli?