Genitori al Bingo, bimbi chiusi in auto

bingo

LECCE – I genitori erano al Bingo, mentre i loro due figlioletti pativano il solleone, chiusi in auto. Fortunatamente, per i due bimbi, oltre al grande spavento, nessuna grave conseguenza fisica,

ma i genitori negligenti sono stati denunciati. Protagonisti della brutta avventura, durata 25 lunghissimi minuti, due fratellini, una bimba di 6 anni ed un maschietto di appena un anno, letteralmente ‘parcheggiati’ dai genitori, di 42 e 40 anni, in piazza Mazzini, pieno centro di Lecce.

Alcuni passanti hanno notato i bambini chiusi in auto: respiravano a fatica. Così hanno allertato il 112. La zona è stata subito raggiunta dai carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia di Lecce che, grazie alla preziosa collaborazione di alcune commesse di un negozio nelle vicinanze, sono riusciti a tranquillizzare i due fratellini, avviando le ricerche dei genitori.

Grazie alle testimonianze dei commercianti della piazza, i militari sono giunti fino al Bingo. Marito e moglie erano all’interno, probabilmente intenti a giocare. Il magistrato di turno presso il Tribunale per i minorenni, informato dei fatti, ha disposto accertamenti di carattere sociale, per capire se le condizioni di vita dei bambini all’interno del nucleo familiare possano qualificarsi come disagiate.

La visita medica sui due fratellini, eseguita dai pediatri del “Vito Fazzi”, ha escluso che i due piccoli abbiano riportato traumi. I due genitori, invece, sono stati denunciati per abbandono di minori in concorso, aggravato dall’esercizio della patria potestà.