“Nuovi schiavisti”: Filieri torna in libertà

LECCE

LECCE – Il Tribunale del Riesame hascarcerato limprenditore 49enne di Nardò Bruno Filieri, uno degli arrestati nel corso dell’“operazione Sabr”,

condotta 2 settimane fa dai carabinieri del Ros di Lecce.

La decisione è stata assunta dai Giudici delle libertà, a cui si è rivolta la difesa dell’indagato, gli avvocati Giuseppe Bonsegna e Valentina Indenntate.

Per conoscere le motivazioni dell’ordinanza sarà necessario attendere qualche giorno. L’uomo, secondo le accuse ipotizzate dal Sostituto procuratore Elsa Valeria Mignone, sarebbe stato uno dei datori di lavoro, al vertice di una sorta di piramide organizzativa che, attraverso capi-squadra e autisti, avrebbero sfruttato extracomunitari sui campi, in condizioni disumane e con uno stipendio da fame.

La difesa nel corso della discussione ha puntato sull’assnza di gravi indizi di colpevolezza. Tesi accolta probabilmente dal Tribunale del riesame che ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare.