Incidente a Castellaneta: 3 morti carbonizzati

incidente

CASTELLANETA (TA) – Sono morti carbonizzati tre uomini coinvolti in un terribile incidente stradale sulla Provinciale 22, strada che collega Castellaneta a Gioia del Colle.

Erano passate da poco le 20,30 quando l’auto sulla quale viaggiavano, un’Alfa Romeo 147 di colore grigio chiaro è sbandata schiantandosi contro un muretto, in “Contrada Signorella”. Un impatto violentissimo, il veicolo ha preso fuoco trasformandosi in una scatola arrovenatata che non ha lasciato scampo ai tre passeggeri. Nel giro di pochissimi minuti infatti, le fiamme, hanno divorato l’auto e i tre uomini, trovati completamente carbonizzati. I corpi sono irriconoscibili. E le fiamme hanno bruciato tutto quanto potesse permetterne l’identificazione, documenti inclusi.

Al momento delle vittime si sa soltanto che avevano un’età compresa tra i 30 e i 35 anni e che erano tutti rumeni. L’auto è stata riconosciuta dal compagno della mamma del conducente, 32enne sposato con un bambino e residente a Laterza. Gli altri 2 sarebbero fratelli. Dell’identità dei tre, però si saprà con certezza soltanto nelle prossime ore, a conclusione delle indagini e dopo il riconoscimento delle salme. Una scena raccapricciante si è presentata agli occhi dei soccorritori: tre torce umane accasciate sui sedili dell’Alfa arroventata e inghiottita dalle fiamme.

Sul posto sono arrivati i Carabinieri di Castellaneta, i Vigili urbani e i Vigili del fuoco. Stando alla prima ricostruzione dei fatti, i tre rumeni sarebbero morti non per il rogo, ma per la violenza dell’impatto. Sarebbe stata infatti l’alta velocità a provocare lo sbandamento e lo schianto. Ancora in corso le indagini per dare un nome ai tre deceduti e per risalire alle cause del terribile incidente.