Semeraro e Tesoro decidono il proprio futuro

tesoro-semeraro copy

Tesoro-Semeraro: dentro o fuori. La trattativa per la cessione del club giallorosso è giunta alla stretta finale. I Tesoro sono in Salento e questa sembra la volta buona per discutere e chiudere una trattativa che va avanti da mesi.

L’incontro con la famiglia Semeraro nelle prossime ore. Quasi certamente ne seguiranno altri nei prossimi giorni per rivedere, punto dopo punto, precedenti accordi da rivedere e rivalutare alla luce di sviluppi futuri sul calcioscommesse che potrebbero cambiare lo scenario del calcio leccese.

La trattativa è giunta ad uno snodo cruciale. Non ci sono più i margini per rimandare, perché la nuova stagione richiede i tempi necessari per una accurata programmazione sebbene il futuro del Lecce sia incerto.

Gli sviluppi conclusivi del calcioscommesse potrebbero far retrocedere ancora la squadra giallorossa, in Prima Divisione.

Un aspetto da non sottovalutare perché i Tesoro porranno al patron Giovanni Semeraro delle clausole riguardanti proprio la categoria, alla quale  il Lecce iscriverà il proprio nome.

Oppure una decisione che potrebbe non essere tanto clamorosa sarebbe la decisione dell’imprenditore Tesoro di rinunciare all’acquisto del club leccese.

Sprofondare in serie C sarebbe disastroso: le casse della nuova proprietà non sarebbero impinguate dal cosiddetto paracadute in dotazione alle squadre retrocesse in B. Inoltre, diventerebbero dei macigni gli ingaggi di alcuni calciatori sotto contratto con la società giallorossa. Da non sottovalutare anche il flusso generato da introiti per sponsorizzazione, sottoscrizione di abbonamenti e ricavi riconosciuti dal governo calcistico.

Una rilettura e una ridefinizione di tutti i… fissati nei precedenti incontri: è questo il primo importante punto da sviluppare per non far arenare una trattativa avviata lo scorso inverno.

Una trattativa da rivedere proprio alla luce dei possibili sviluppi sul calcioscommesse che potrebbero favorire i Tesoro abbattendo ulteriormente il costo del club proprio in caso di retrocessione in terza serie.

Non sono esclusi sviluppi clamorosi come la rinuncia dei Tesoro a rilevare un club che potrebbe retrocedere in serie C.

A quel punto il futuro del Lecce diverrebbe ancora più incerto. Nulla si può  escludere, ma una cosa è certa: Tesoro e Semeraro decideranno il proprio futuro nel calcio, non quello del Lecce, appeso ad altre vicende.