Telerama si impegna a dare rilevanza ai temi legati alla salute e in generale all’assistenza socio – sanitaria. Poter avere una vita dignitosa anche in presenza di patologie o limitazioni è un diritto a cui bisogna rispondere, impegnandosi nella prevenzione, nella ricerca scientifica, nell’informazione, oltre che nell’assistenza sanitaria e sociale vera e propria. La televisione può fare tanto per salvaguardare il diritto alla salute per tutti, in ogni fase della vita.

Il pubblico vuole informazioni di qualità su quanto lo tocca nella vita di ogni giorno: la salute è il bene primario per ciascuno di noi. Telerama, dunque, si impegna a svolgere un importante ruolo per contribuire a lavorare per l’obiettivo: “più informazione a tutela della salute di tutti”.Questo significa lavorare per la sensibilizzazione e la promozione di alcuni strumenti come l’abbattimento del costi dei farmaci, la prevenzione, le politiche di cooperazione, e l’aumento degli aiuti alle famiglie con casi di “malasanità” evidente”.

Telerama si impegna a smuovere le coscienze: il servizio al cittadino è ancora carente e le strutture pubbliche non sono in grado, quasi sempre, di fornire indicazioni a chi ha bisogno. E’indispensabile ritrovare lo spirito giusto per affrontare e risolvere i tanti problemi che abbiamo in questo settore, nell’esclusivo interesse di coloro che, in carne ed ossa, ogni giorno, si rivolgono alle strutture sanitarie per lenire la sofferenza, per guarire da una malattia, per vedersi riconosciuto insomma, il sacrosanto diritto alla salute: ci impegniamo con rubriche e articoli di servizio, e con spazi di approfondimento sugli argomenti che toccano i cittadini nelle province di Lecce, Brindisi e Taranto, trattandoli in modo non pietistico o scandalistico, ma in modo professionale e corretto, che possano trasformare il legame tra sanità e media in un rapporto di servizio, utile alla comunità, utile a costruire quel ruolo di educatore che la televisione dovrebbe avere.

Telerama si impegna a costruire una sanità a misura di persona, e per questo lotta per l’abbattimento delle liste d’attesa, specialmente in caso di condizioni di salute ad alto rischio. Inoltre, ci impegniamo a valorizzare e a promuovere la cultura del management sanitario a favore della centralità del malato: è fondamentale valorizzare la dimensione relazionale che riguarda il rapporto medico paziente, che segna il passaggio dal “curare” la patologia al “prendersi cura della persona”, alla vera solidarietà di chi si mette al servizio degli altri attraverso il proprio lavoro.

Telerama, insomma, sugli spazi lasciati inadeguatamente vuoti da una sanità pubblica in disarmo, o lenta a farsi carico dei nuovi bisogni dei cittadini, pone una grande attenzione e una forte sensibilità verso il suo pubblico: vogliamo che anche e soprattutto il mondo politico avverta il problema, la cui soluzione sembra essere quella di una visione non più ospedalocentrica, ma della sanità di prossimità, con il potenziamento e l’invito all’uso corretto delle unità di cura primaria dei Comuni di Regione Salento, nelle province di Lecce, Brindisi e Taranto.